Domande frequenti

Pressostati

Un trasmettitore a 3 fili è in grado di funzionare anche nella configurazione a 2 fili?

No. In ogni caso, i segnali di uscita normalizzati più comuni sono 4 .. 20 mA con circuito a 2 fili e 0 .. 10 V con circuito a 3 fili. Segnali di uscita come 0/4 .. 20 mA con circuito a 3 fili non sono più molto diffusi.

Un trasmettitore di pressione può essere utilizzato con qualsiasi fluido di processo?

No, il cliente deve verificare attentamente la compatibilità dei materiali definiti nella scheda tecnica. WIKA è sempre disponibile a fornire consigli e suggerimenti basati sulla propria esperienza.

E' possibile variare il connettore elettrico?

No, il connettore elettrico non può essere variato dopo la costruzione del trasmettitore.

E' possibile commutare tra un segnale 4 ... 20 mA e uno 0 ... 10 V?

No, il tipo di segnale in uscita viene definito in fase di ordinazione e non può essere modificato.

Cosa causa la deriva del punto zero?

L'invecchiamento dei componenti elettronici, le variazioni della temperatura del processo e dell'ambiente ed i cicli di pressione.

Quali sono le soluzioni possibili contro i picchi di pressione?

Raccomandiamo un attacco al processo con un canale di pressione ridotto di 0,6 mm oppure 0,3 mm.

Un trasmettitore di pressione è in grado di funzionare anche senza alimentazione?

No. Se è necessario uno strumento che fornisca un'indicazione di pressione anche senza alimentazione, è possibile utilizzare un manometro.

Un trasmettitore di pressione funzionerà ancora correttamente se l'alimentazione scende al di sotto del limite minimo indicato?

Il trasmettitore di pressione fornirà ancora un corretto segnale in uscita fino ad un determinato valore di pressione. Se la pressione aumenta ulteriormente oltre tale valore, il segnale di uscita rimarrà allo stabile sullo stesso valore poichè l'alimentazione non è sufficiente a pilotare completamente l'uscita elettrica.

Cos'è il limite di sovraccaricabilità?

Le pressioni fino al limite di sovraccaricabilità non causano un danno permanente allo strumento di misura. Tuttavia, i limiti di errore indicati nella scheda tecnica possono essere superati.

A quale pressione è possibile distruggere uno strumento di misura di pressione?

I valori di pressione oltre il limite di sovraccaricabilità possono portare a un danno irreversibile dello strumento di misura. Non importa quando questo valore di pressione sia costantemente presente o se lo sia solo per brevi periodi di tempo. In entrambi i casi, possono verificarsi la completa distruzione delle parti sottoposte a pressione e la fuoriuscita del fluido.

Per cosa vengono utilizzate le apparecchiature per la ventilazione e il condizionamento dell'aria?

Le apparecchiature per la ventilazione e il condizionamento dell'aria, conosciute anche come unità di trattamento dell'aria, scambiano l'aria della stanza usata con aria fresca dall'esterno. Le camere sono quindi adeguatamente ventilate e migliora la qualità dell'aria.


Perché è importante rendere un dispositivo HVAC il più efficiente possibile dal punto di vista energetico?

Per motivi di protezione ambientale e costi, è molto importante rendere le apparecchiature di ventilazione e condizionamento dell'aria il più efficienti dal punto di vista energetico, dal momento che il maggiore consumo di energia negli immobili residenziali, uffici ed edifici commerciali viene speso per la ventilazione e il condizionamento dell'aria. Inoltre, alcuni standard dell'UE ora regolano anche l'efficienza energetica.


Qual' è la funzione degli strumenti di misura per la ventilazione e il condizionamento dell'aria?

Gli strumenti di misura per la ventilazione e il condizionamento dell'aria possono indicare eventuali perdite di pressione eccessive dovute a filtri sporchi, consentire il controllo del corretto stato operativo e prevenire danni da gelo agli scambiatori di calore. Inoltre, possono essere utilizzati per il monitoraggio poiché sono disponibili con interfacce digitali.